Egitto: Una biblioteca per il catechismo di bambini e adolescenti

Sheraton-Héliopolis è un sobborgo del Cairo che non esisteva qualche decennio fa. Il suo nome deriva dal fatto che in passato, lì, vicino all'aeroporto, c'era solo l'Hotel Sheraton. Oggi il quartiere è cresciuto e conta circa 400.000 abitanti.


La Chiesa cattolica ha creato un centro pastorale chiamato Diakonia Development Center, che serve le diverse esigenze pastorali e sociali della parrocchia. Qui si incontrano anche i bambini del gruppo dei "Buoni Samaritani".

Questi 150 bambini e adolescenti avrebbero bisogno di una biblioteca, in modo che possano imparare a conoscere meglio, in particolare, le Sacre Scritture. È infatti importante che i cristiani, soprattutto perché minoranza, conoscano bene la Bibbia, dato che spesso vengono loro poste domande alle quali devono dare una risposta convincente. A volte, vengono loro poste domande sono provocatorie, per metterli in difficoltà, perciò è importante che i bambini cristiani, fin dalla tenera età, amplino e approfondiscano la loro conoscenza delle Scritture e comprendano specialmente quei passi della Bibbia che i non cristiani citano per accusare i fedeli cristiani.

Ma allo stesso tempo i bambini devono anche capire per la propria vita personale come Dio li guida e come agisce la sua Provvidenza. Devono imparare a conoscere meglio Gesù Cristo e a credere profondamente nel suo amore. San Girolamo diceva: "Non conoscere le Sacre Scritture significa non conoscere Cristo".

"Aiuto alla Chiesa che soffre" ha promesso 3.500 euro per attrezzare la biblioteca.

Tradotto con www.DeepL.com/Translator

Egitto: Una biblioteca per il catechismo di bambini e adolescenti _6975