GRAZIE per i quasi 125 milioni di euro che nel 2017 avete donato ai cristiani poveri, discriminati e perseguitati

L'anno scorso, la nostra organizzazione è stata ancora una volta in grado di mantenere l'elevato livello di donazioni. Ce lo dice il Rapporto annuale 2017 certificato dalla società di revisione KPMG. I benefattori in Svizzera e nel Principato del Liechtenstein hanno donato complessivamente CHF 8'707'993.


Grazie alla generosità dei nostri donatori, che non finiremo mai di ringraziare e di ricordare nelle nostre preghiere, è stata utilizzata per realizzare 5 357 progetti in 149 paesi.
1212 progetti, vale a dire la maggioranza degli interventi, riguarda progetti di costruzione. Cappelle, chiese, cattedrali e seminari costruiti da zero ma anche ricostruiti dopo che sono stati distrutti da incendi, nel corso di guerre o da eventi naturali . Un terzo dei progetti è costituito da chiese. 

13 643 seminaristi, più così tanti, hanno ricevuto un sostegno, ad esempio sotto forma di borsa di studio. Il che fa sì che ogni nono seminarista in tutto il mondo, è sostenuto nella sua formazione, da ACN. La maggior parte di loro proviene dall'Africa.

12.801 suore hanno ricevuto un aiuto per il sostentamento (per lo più suore contemplative) o un sostegno alla formazione.

Sono state, inoltre, finanziate anche automobili, motociclette e biciclette, nonché tre imbarcazioni, quattro camion e tre autobus per aiutare i sacerdoti a spostasi più agevolmente sul territorio durante la loro missione.

L'anno scorso gli aiuti si sono concentrata, una volta ancora, sul Medio Oriente. Dal 2011, anno della "primavera araba", fino alla fine del 2017, circa 75 milioni di euro sono confluiti nelle aree di crisi del Medio Oriente, mentre solo l'anno scorso sono stati spesi più di 17 milioni di euro per aiuti di emergenza, spese pastorali (ad es. per la stampa di bibbie) ed edifici ecclesiastici. Grazie a questo aiuto, migliaia di cristiani hanno potuto tornare alle loro case. Un grande progetto è stato - ed è tuttora - la ricostruzione di insediamenti cristiani nella pianura irachena di Ninive. L'Iraq è stato il primo paese beneficiario di ACN nel 2017 con quasi 9,3 milioni di euro. L'India il secondo con 5,86 milioni, la Siria il terzo (5,8 milioni), l'Ucraina il quarto (4,7 milioni), il Brasile il quinto (3,88 milioni) e la Repubblica democratica del Congo il sesto Paese piU aiutato (3,42 milioni).

In conclusione possiamo dire che nel 2017 i nostri progetti di aiuto si sono concentrati principalmente sul Medio Oriente e sull'Africa. Nel nostro lavoro, risulta particolarmente importante il dialogo con la Chiesa locale. Nessuno piU dei vescovi e dei religiosi sul posto sanno meglio dov'é il bisogno e quali debbono essere le misure di aiuto da prendere. 

Files:
Rapporto annuale 2017 01 (509 kB)
GRAZIE per i quasi 125 milioni di euro che nel 2017 avete donato ai cristiani poveri, discriminati e perseguitati _6971