Rapporto finanziario 2016: donazioni record di 129, 3 milioni di euro
E' l'Africa il continente che quest'anno più di tutti, ha beneficiato del sostegno di Aiuto alla Chiesa che Soffre

Nel corso del 2016 Aiuto alla Chiesa che Soffre ha raccolto 129,3 milioni di Euro, di cui 9,1 milioni solo in Svizzera e nel Liechtenstein. Si tratta di una cifra record. Il 65% delle offerte proviene da donazioni private, mentre il resto è stato donato tramite lasciti testamentari.

Nonostante, i progetti sostenuti siano stati quasi 900 in meno rispetto all’anno precedente, i singoli progetti hanno avuto una portata finanziaria maggiore. Per il terzo anno consecutivo, la maggior parte degli aiuti è andato all’Africa (22,3 milioni), seguita da Medio Oriente (18,3 milioni), Asia (12,9 milioni) e America Latina (12,1 milioni). Il numero crescente di richieste di aiuto dall’Africa rispecchia la crescita della Chiesa in questo continente, mentre in Asia la Chiesa ha bisogno di sostegno non solo nei Paesi che soffrono ancora sotto il comunismo – Cina, Vietnam e Laos – ma anche quelli in cui induismo o islam radicale portano sofferenza e persecuzione contro i Cristiani, come in India e in Pakistan, oltre che in alcune zone delle Filippine. In Europa centrale e orientale l’aiuto è per lo più per la formazione religiosa e vale la pena ricordare quelli ai Paesi balcanici, dove si vanno affermando forme radicali di islam. Menzione finale agli importantissimi aiuti in Medio Oriente che – in Siria e in Iraq – hanno consentito ai Cristiani di rimanere nella loro patria, nonostante la tragedia della guerra e la minaccia dell’ISIS.

Come negli anni precedenti, la percentuale maggiore degli aiuti è andata alla costruzione/ricostruzione di chiese ed edifici religiosi ( 30% del totale), seguito dagli aiuti d’urgenza, soprattutto per il Medio Oriente (18,6%), dagli aiuti alla sussistenza per religiosi e religiose ( 11%) e alla formazione per sacerdoti, religiosi e religiose e catechisti laici. In particolare in Europa centrale e dell’est, l’aiuto alla formazione e permanente ha superato i progetti destinati alla costruzione/ricostruzione. Mondialmente si può concludere che grazie all’aiuto dei nostri donatori sono stati co-finanziati 1200 tra cappelle, chiese e seminari: un terzo di questi, in Africa.

Dalla formazione dei religiosi …all’acquisto di biciclette
Grazie alle intenzioni di S. Messe, 1prete su 9 (in totale 43'015) ha potuto usufruire del nostro aiuto. In particolare abbiamo sostenuto 14'403 sacerdoti in Africa e 11'293 in Asia. Contemporaneamente sono stati sostenuti poco meno di 11 mila seminaristi, il che fa sì che un seminarista su 11 a livello mondiale, benefici di un nostro aiuto.

Ma anche la mobilità è una voce importante per noi di Aiuto alla Chiesa che Soffre. Nel corso dello scorso anno sono state date, ali sacerdoti e alle parrocchie che ne avevano bisogno , 375 automobili, 149 moto e 239 biciclette, oltre a due…barc