IRAQ: ACCS stanzia altri 100mila euro in favore dei profughi

«Le condizioni dei profughi sono allarmanti e lasciano presagire un ancor più terribile disastro», scrive il patriarca che il 7 agosto, in seguito alla conquista da parte di Isis della maggior parte dei villaggi della Piana di Ninive, aveva raccontato il dramma di circa 100mila cristiani costretti a fuggire verso il Kurdistan a piedi e con null’altro se non i vestiti che avevano indosso. «Rischiamo il genocidio», aveva scritto in un altro messaggio inviato ad ACCS.Dopo soli tre giorni il numero dei rifugiati continua ad aumentare e le risorse a diminuire.

Preghiera per l'Iraq di Louis Raphael Sako

Signore,
la piaga della nostra nazione è profonda
e la sofferenza dei cristiani è grande e ci spaventa.
Dunque, Ti chiediamo Signore,
di proteggere le nostre vite, di concederci il coraggio e la pazienza
di continuare a testimoniare i nostri valori cristiani con fiducia e speranza
Signore, la pace è fondamento di ogni vita.
Donaci pace e stabilità per vivere insieme l’uno con l’altro
senza paura, angoscia, ma con dignità e gioia.
A Te la lode e la gloria per sempre